Organi

La costruzione di organi positivi, portativi medievali, organi a cassapanca (Truhenorgel) e regali è un’attività che ben si sposa con l’attività cembalaria come sovente avveniva nella bottega storica dove gli organari spesso erano anche cembalari in un atelier polifunzionale e prolifico da cui usciva “ogni sorta d’istromento da tasto”.

Ovviamente per quelle che sono le dimensioni della mia bottega e la gran mole di lavoro necessaria per la costruzione degli organi, non mi posso spingere oltre i 4 o al massimo 5 registri ovvero la tipica “misura” del moderno organo da basso continuo, compatto, ergonomico e pensato per un utilizzo estensivo e in ambienti dei più disparati.

Pur comportando quest’attività organaria un gran dispendio d’energie non ho assolutamente mai voluto abbandonarla perché rappresenta la passione delle origini e uno stimolante lavoro di artigianato nuovo, spessissimo basato su una progettazione ex-novo; in arte organaria, infatti, rispetto a quella cembalaria, è richiesto un gran lavoro di razionalizzazione primaria senza il quale è piuttosto difficile giungere ad un prodotto efficace e duraturo e ben funzionante.

Sfoglia la gallery

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per fornire una migliore esperienza all’utente. Navigando il nostro sito, l’utente accetta le nostre modalità d’uso dei cookie.